Assicurazione Sanitaria Svizzera


Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on Pinterest

Assicurazione Sanitaria Svizzera, obbligatoria per tutti

L’assicurazione sanitaria in Svizzera per le persone che vi abitano è molto specifica. Come residente lavoratore straniero in Svizzera, si ha l’obbligo di stipulare l’assicurazione obbligatoria di base, cioè la LAMal.

Tale obbligo si applica ai titolari di un permesso di lavoro valido per più di 3 mesi, e cioè i permessi B, L o C. I lavoratori stranieri che non lavorano ma vivono in Svizzera, come i membri della famiglia, sono anche loro obbligati a stipulare un’assicurazione sanitaria LAMal.

L’assicurazione di base obbligatoria, la LAMal, per i residenti comprende: la prescrizione di farmaci da parte di un medico, i costi del trattamento ospedaliero, i costi di maternità, come pure altre prestazioni, a determinate condizioni, come ad esempio i vaccini, l’assistenza domiciliare, eccetera.

I trattamenti dentali non sono inclusi ad eccezione di alcuni casi particolari e anche la cura ottica è scarsamente rimborsata.

Il sistema assicurativo sanitario svizzero consente di poter scegliere l’assicurazione sanitaria che offra l’assicurazione obbligatoria meno costosa. La differenza di prezzo può essere spiegata con i servizi offerti, per esempio.

L’assicurazione obbligatoria svizzera è caratterizzata dalla quantità del premio di assicurazione, da una franchigia annuale, e dalla partecipazione alle spese mediche. L’ammontare della franchigia annua dipende dal tipo di contratto che si è firmato con la propria compagnia di assicurazione.

Se si hanno diversi bambini e che risultano essere assicurati con la stessa cassa, la franchigia massima annua che si dovrà pagare sarà di circa 700 franchi per tutti i bambini. Le franchigie e la quantità di ripartizione dei costi sono fissati dal Consiglio Federale, in modo che siano gli stessi per tutte le compagnie di assicurazione.

L’importo del premio di assicurazione sanitaria varia a seconda della formula scelta. Sarà possibile pagare una quota di circa il 10% dei costi che sono stati rimborsati dalla società nel corso dell’anno. Si applica quindi la differenza tra il costo effettivamente sostenute dall’assicurato e la franchigia.

Questa proporzione vale per le spese per le visite mediche, per le prescrizioni di farmaci o per le spese ospedaliere. I costi della maternità non sono interessati da questa partecipazione. Inoltre, è possibile ridurre l’importo del proprio premio di assicurazione sanitaria, scegliendo un modello assicurativo chiamato anche modello assicurativo alternativo.

Per questi modelli offerti da alcuni fondi di assicurazione sanitaria, si pagherà un premio un po’ meno oneroso. Per completare la copertura offerta dalla assicurazione sanitaria obbligatoria si può stipulare una assicurazione sanitaria supplementare. In questo è da fare attenzione visto che i costi dipendono direttamente dalla propria salute, e i premi possono variare molto da un fondo di assicurazione ad un altro.

Vi è poi anche l’assicurazione sanitaria per i lavoratori frontalieri. Dati i problemi molto specifici dei lavoratori frontalieri, in materia di assicurazione sanitaria, è possibile calcolare l’importo del premio anche al confine.

Quindi, in conclusione, l’assicurazione sanitaria sociale in Svizzera, cioè l’assicurazione malattia, è obbligatoria, ed è organizzata sule basi delle leggi che regolamentano l’assicurazione malattia, cioè la LAMal.

In sostanza, è previsto che ogni cittadino sia assicurato, a titolo obbligatorio, contro i rischi di malattia e infortunio. Invece, l’assicurazione sanitaria privata è regolamentata dalla legge federale.

 

Clicca qui per andare alla Home page di Lavoro in Svizzera.

Clicca qui per andare alla pagina Informazioni sulla Svizzera.

Clicca qui per andare alla pagina Città Svizzere.

Clicca qui per andare alla pagina Sistema Scolastico Svizzero.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on Pinterest