Le aziende svizzere offrono 177.000 posti di lavoro


Fonte: 20min.ch

Attualmente, le aziende cercano il 15% in più di dipendenti rispetto all’anno precedente. Il franco svizzero e il boom nell’UE sono il miracolo del lavoro.

Lo shock del Franco Svizzero è finito, l’esportazioni stanno funzionando di nuovo.

Questo si riflette nel numero di posti vacanti.

Ad esempio, alla fine di gennaio, la società x28 ha registrato 176.980 posti vacanti nel proprio radar di posti di lavoro, che ha creato esclusivamente per 20 minuti. Questo è il 15 per cento in più rispetto a un anno fa.

“Il marcato aumento delle offerte di lavoro indica che le aziende sono ottimiste riguardo al nuovo anno”, afferma Cornel Müller, membro del consiglio di amministrazione di x28. Il Centro di ricerca economica KOF prevede una crescita economica del 2,3% per il 2018.

Il settore delle esportazioni genera la maggior parte dei nuovi lavori in percentuale

La maggior parte dei posti di lavoro rispetto allo stesso mese dell’anno scorso è stata collocata nel settore dell’orologeria e della gioielleria.

Il numero è aumentato del 53%. Seguono i settori della tecnologia ambientale (+ 28%), la tecnologia elettrica e medica (+ 22%) e l’industria metalmeccanica (+ 20%)

“Il fatto che le industrie esportatrici stiano cercando in particolare più specialisti suggerisce che non solo la Svizzera, ma anche i paesi che importano prodotti svizzeri si sono ripresi dalla crisi economica”, afferma Müller.

Marco Salvi, economista del think tank Avenir Suisse, parla persino del “miracolo del lavoro in Svizzera”

I professionisti infermieristici possono scegliere tra migliaia di sedi

La maggior parte dei lavori è pubblicizzata nel settore sanitario. Al momento sono disponibili 6338 posti di lavoro, quasi 500 in più rispetto all’anno precedente.

Lo stesso si può vedere nella valutazione dell’occupazione: sebbene i lavori nel campo dell’informatica mettano la percentuale più alta.

In confronto, il 50% in più di esperti di sicurezza IT sono stati cercati a gennaio. “L’aumento indica chiaramente l’importanza dei posti di lavoro nel settore IT”, afferma Müller.

Tuttavia, i posti di lavoro IT stanno crescendo molto, perché finora solo poche centinaia di questi posti di lavoro sono stati pubblicizzati, mentre l’infermiera guida anche la classifica nella valutazione in base ai gruppi professionali.

Gli artigiani sono cercati nonostante la digitalizzazione

Anche se il settore IT è in piena espansione, la valutazione di x28 in base agli specifici profili di lavoro pubblicizzati continua a dimostrare che l’economia svizzera è in gran parte alla ricerca di artigiani come elettricisti, operatori sanitari e polimeccanici. Nella top ten dei lavori concreti più pubblicizzati ci sono cinque occupazioni qualificate su dieci (vedi tabella).Lo sviluppatore del software, d’altra parte, è l’unica professione in informatica.

Ma non tutti possono beneficiare del miracolo del lavoro. I maggiori posti di lavoro  rispetto all’anno precedente sono stati creati nella regione di Berna: sono stati pubblicizzati 17.830 posti di lavoro a gennaio (+7975). Seguono Basilea-Città (+3835) e Argovia (+1962).C’erano solo pochi posti di lavoro nel cantone di Uri. C’erano 507 posti vacanti pubblicizzati (-9).

Ecco la classifica:

  1. Infermieri 6338
  2. Elettricista 3905
  3. Capo progetto 2544
  4. Sviluppatore Software 2520
  5. Consulente di vendita 2396
  6. Idraulico2301
  7. Carpentiere 2087
  8. Tecnico di servizio 1888
  9. Polimeccanico 1881
  10. Impiegati d’ufficcio 1771

Tenete presente che gran parte di questi posti sono nella Svizzera tedesca o francese visto che il Ticino è saturo di frontalieri.

Comunque chi riesce a proporsi con una base di tedesco o francese  per un nuovo lavoro aumenterà esponenzialmente le sue probabilità di trovare lavoro.

Per questo motivo offriamo a tutti i lettori e amici di Lavoro-in-Svizzera.com uno sconto del 30% per cominciare ad imparare una lingua a vostro piacimento con un tutor su Skype.

Clicca qui per approfittare di questa offerta.

Facebook