Lavorare in Svizzera Archivi - LavoroSvizzera

Ecco alcune delle migliori offerte di lavoro in Svizzera:

Se sei interessato alla nostra newsletter bisettimanale ti puoi registrare qui: Newsletter

Se vuoi leggere le ultime offerte di lavoro e i nostri articoli lo puoi fare qui: Annunci

 

Certamente uno dei motivi che sprona ad andare a lavorare in Svizzera è dato dagli interessanti stipendi. Secondo i calcoli dell’Ufficio di Statistica Svizzero, uno stipendio medio annuale si aggira attorno ai 66 mila franchi, cifra più che ragguardevole se la si va a paragonare a quella italiana. Tuttavia, è bene anche ricordare che in Svizzera la vita ha dei costi superiori.

Secondo i dati Eurostat i servizi e i beni in Svizzera costerebbero, circa, il 60% in più rispetto alla media europea.

Però, sebbene voci come ad esempio energia e abitazione spingano verso l’alto quello che è l’indice dei prezzi, è da tener presente che l’indicatore di Eurostat nel raffronto risente del tasso di cambio tra franco ed euro, il che vuol dire che risulta essere influenzato da quelli che sono le operazioni speculative operate sul mercato delle valute e dai flussi di capitale.

Fondamentalmente, a chi cerca un lavoro in Svizzera risulta più interessante avere una idea di massima di quale sia l’effettivo potere d’acquisto.

Per comprendere ciò facciamo un classico esempio e cioè quanto si deve lavorare, in media, a Zurigo, a Ginevra, a Milano e a Roma per poter comprare un chilo di pane? Allora risulterà che occorrerà lavorare 26 minuti a Roma, 19 a Milano, 13 a Ginevra e 12 a Zurigo.

Dal momento, poi, che la sostanza e la qualità dei servizi erogati in Svizzera sono ben diversi da quelli italiani, il costo dei servizi non è sempre comparabile.

Un esempio lampante è dato propriamente dalla sanità. L’assicurazione per ricevere delle cure mediche in Svizzera, può anche costare, di base per un singolo soggetto, anche oltre quattrocento euro al mese. Ma, è da sottolineare, come questo tipo di polizza ci si potrà rivolgere direttamente ad uno specialista, ad un ospedale come pure ad una clinica e ad un medico liberamente scelto, e che, invece, se si andrà a rinunciare a queste facoltà si potranno avere dei premi che saranno più bassi.

Perciò, anche questi aspetti debbono essere valutati attentamente da chi è alla ricerca di un lavoro in Svizzera.

Date le difficoltà oggettive che sta attraversando l’Italia, sempre più giovani, ma non solo, si rivolgono al mercato del lavoro nella vicina Svizzera. D’altra parte, il Canton Ticino è stato da sempre meta per numerosi lavoratori italiani, molti dei quali attraversano il confine ogni giorno per andare a lavorare in Svizzera.

Sulla base dei trattati internazionali siglati dalla Svizzera, come ad esempio quello firmato in accordo con la UE, è salvaguardato il diritto dei cittadini di poter accedere in Svizzera per lavorare e vivere. In pratica, al momento, viene ad essere applicato quanto è previsto dal Trattato di Schengen.

Pertanto, qualsiasi cittadino italiano può, attualmente, ancora varcare tranquillamente il confine e cercare lavoro in Svizzera.

La ricerca di un lavoro in Svizzera può avvenire in varie maniere. Ad esempio, ci si può affidare alle numerose inserzioni che si possono trovare sui giornali, come pure si possono anche utilizzare i vari siti istituzionali. Oltre a ciò, è anche da rammentare che per cercare lavoro in Svizzera vi sono numerosi siti dedicati e che possono, indubbiamente, facilitare la ricerca di un posto di lavoro nel paese elvetico.

Quindi, vuoi per la facilità di attraversamento del confine, può per l’oggettiva vicinanza e vuoi anche perché la Svizzera rappresenta uno dei paesi che è economicamente tra i più prosperi, questo paese rimane sempre una delle nazioni preferite dagli italiani per cercare un lavoro.

È, tuttavia, bene, ricordarsi che tale ricerca potrebbe risultare difficoltosa se non si effettua nella dovuta maniera. È, ad esempio, fortemente sconsigliato inviare curriculum a “pioggia”, cioè senza giustificato motivo.

Uno dei mezzi per cercare lavoro in Svizzera è proprio quello di canalizzare la ricerca sulla base della propria esperienza e preparazione, e questo per evitare inutili e infruttuose ricerche.

Altro punto da tenere in dovuta considerazione è che la Svizzera è formata da ben 26 cantoni, di fatti ufficialmente si chiama Confederazione Svizzera, e che è, fondamentalmente, divisa in tre specifiche regioni culturali e linguistiche, vale dire francese, tedesca e italiana.

Il Canton Ticino è quello dove l’italiano è parlato dalla maggioranza della popolazione e, pertanto, rappresenta un valido punto di riferimento per cercare lavoro in Svizzera.